Cav. Gino Gheller “Gossar” 31/03/1922 – 07/05/2022

Il 7 maggio 2022 ci ha lasciati il Cav. Gino Gheller.

Nato a Foza, a Casa Gossar, il 31 marzo 1922, aveva sempre tenuto un fortissimo legame con la sua terra d’origine. Durante la seconda guerra mondiale combattè sul fronte Balcanico in Montenegro, arruolato nella Gloriosa Divisione Alpina Julia, reparto di artiglieria da montagna Batteria Valle Isonzo.

Era stato chiamato alle armi nel gennaio del 1942 e, dopo l’8 settembre 1943, fece ritorno a casa percorrendo a piedi l’intera tratta balcanica.

Dal Montenegro a Trieste impiegò ben 4 mesi in quanto, per non farsi catturare dai tedeschi o dai partigiani jugoslavi, doveva camminare solo di notte. Partirono in sei commilitoni e arrivarono in tre. Due suoi compagni furono uccisi dai tedeschi ed uno dai partigiani di Tito.

Partecipò successivamente alla guerra di liberazione rendendosi protagonista di numerose azioni finalizzate alla distruzione dei binari utilizzati dai tedeschi per rifornire i loro reparti.

La sua attività di partigiano è attestata dal Foglio Matricolare stilato dalla Commissione Regionale Triveneta inerente le campagne 1944 e 1945.

Ricevette, a merito del suo impegno, la Croce al Merito di Guerra come partigiano combattente (n° d’ordine 30316) e il Certificato di Patriota (29110C) firmato dal Maresciallo Alexander, comandante supremo delle forze alleate e controfirmato da un ufficiale alleato.

In data 29 ottobre 2020 aveva assunto la carica di Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci sino al 2 dicembre 2021, per fine mandato.


Il Congresso Nazionale ANCR in data 2 dicembre 2021 gli aveva conferito il titolo di
PRESIDENTE NAZIONALE EMERITO DELL’A.N.C.R..

Ronchetto, 2009. Gino Gheller con il sindaco di Foza Giovanni Alessio Oro e la moglie Maria Rossi.

Il 14 marzo 2021, recatosi presso il centro vaccinale Fiera dell’Oro di Vicenza Centro per ricevere la somministrazione della prima dose del vaccino Pfizer, aveva avuto una accoglienza commovente dal personale sanitario che gli tributatava una vera e propria “standing ovation”.

In questa ultima foto Gino Gossar festeggia i suoi 100 ANNI

Un ringraziamento a DOMENICO ALBERTI per aver fornito il materiale per l’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.